Guide

Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri

La basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri è una struttura risalente a al XVI secolo. Fu voluta dalla diocesi romana e l’architetto fu Luigi Vanvitelli. Completamente in stile barocco, è una basilica molto particolare che si trova in Piazza della Repubblica a Roma. Nella chiesa si svolgono le cerimonie ufficiali della Repubblica Italiana. Fu Michelangelo che trasformò le Antiche Terme di Diocleziano che arrivavano sulla piazza dell’esedra, in questa Basilica. Fino alla metà del XVI secolo erano solo una bella testimonianza in affaccio sulla piazza. Senza alterare la struttura, all’interno di questo stabile fu realizzata la basilica dedicata alla Vergine Maria. La facciata ha una una forma concava in mattoni con tutte le rovine intorno che sono i calidarium delle Terme.

Le particolarità della struttura della Basilica

Come già accennato, la basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri a una struttura molto particolare e questo perché è stata ricavata dai resti delle Terme di Diocleziano. Oltre alla forma concava dell’ingresso, via è un vestibolo rotondo, ovvero l’antico tepidarium dove una volta entrati, si può arrivare fino al transetto. Quello era il salone centrale delle terme. Il pavimento è a crociera e ha sopra la linea Clementina, detta anche Meridiana. Fu il papa Clemente XI ad inaugurarla nell’ottobre del 1702. Si tratta di una linea di bronzo di circa 45 metri inserita in una fascia di marmo. Ai lati vi sono adesso i segni zodiacali e a sinistra invece, le costellazioni invernali e primaverili con le estremità dove ci sono i segni del Cancro e del Capricorno.

Visitare la Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri

È possibile visitare la Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri in Piazza della Repubblica tutti i giorni fino alle 18:30, ma non nel corso delle Celebrazioni. È sempre necessario però effettuare la prenotazione.