Guide

Basilica di Santa Maria in Montesanto – Chiesa degli Artisti

Avete mai sentito parlare della Chiesa degli Artisti a Roma? Ci riferiamo alla basilica di Santa Maria in Montesanto. Si trova tra via del Babbuino e via del Corso. Questa Basilica è una piccola chiesa dedicata alla Vergine Maria. Fu eretta dai Frati Carmelitani su progetto di Carlo Rainaldi. Fu il cardinale Girolamo Gastaldi a volerlo su iniziativa di papa Alessandro VII. L’intera opera fu realizzata nel 1662, ma quando morì il pontefice nel 1667 i lavori furono interrotti. Successivamente Carlo Fontana e Mattia De Rossi con la supervisione di Gian Lorenzo Bernini diede il via nuovamente all’opera per ultimare la basilica nel 1675. Oggi è ancora visibile in tutto il suo splendore.

Le caratteristiche della basilica di Santa Maria in Montesanto

La basilica di Santa Maria Montesano è chiesa gemella con la vicina Santa Maria dei Miracoli. Rainaldi le realizza proprio con questa volontà, ovvero di creare due strutture simmetriche. Sull’altare maggiore c’è il dipinto della Madonna del Carmine di Montesanto risalente al XVI secolo. Secondo la leggenda, il quadro di questa Madonna è frutto di un miracolo in quanto fu completato dopo che una fanciulla che non riusciva a raffigurare il colorito su questa opera si addormentò. Al suo risveglio trovo l’immagine conclusa in modo misterioso. Viene definita come Chiesa degli Artisti perché in questa zona sono state fatte le esequie di molti artisti legate al mondo della cultura e a quello dell’arte.

La chiesa degli Artisti

La basilica di Santa Maria in Montesanto viene anche chiamata Chiesa degli Artisti perché nel 1951 divenne sede della messa degli Artisti istituita da Papa Pio XII. La chiesa infatti, solo fino al 1825 fu affidata ai Carmelitani. Rappresenta un importante punto di riferimento, soprattutto, per le esequie relativa ai personaggi del mondo dello spettacolo. E’ possibile visitarla e si trova in via del Babbuino, 198.