Scopri Roma

News, eventi, guide utili
Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio

La Civita di Bagnoregio viene anche chiamata la città che muore. È un luogo surreale, talvolta magico e fantastico. Si trova su un’altura fatta di tufo e che si raggiunge solo con un ponte squisitamente pedonale dove si vede un panorama spettacolare. Uno dei migliori di tutta la Regione Lazio! Viene chiamata la città che muore perché le rocce di tufo su cui si ergono sono incostanti e in corso di erosione. Questa città si trova proprio come se fosse in bilico. Si trova a metà strada tra il lago di Bolsena e Orvieto e ha delle chiare origini medievali ed etrusche. La Civita di Bagnoregio è uno dei borghi più caratteristici e belli di tutta Italia. È una città sospesa nel vuoto.

La storia della Civita di Bagnoregio

La Civita di Bagnoregio fu fondata dagli Etruschi 2500 anni fa. Si trovava solo un piccolo agglomerato urbano e invece, dove oggi c’è la Civita c’era l’Acropoli con il foro e i templi. Invece, a Bagnoregio sorgeva l’abitato. Ha una posizione strategica perché si trova circondato dai fiumi Rio torbido e Rio chiaro nella Valle dei Calanchi. Ad oggi invece è un posto in cui sembra che il tempo si sia fermato e cittadini provenienti da tutto il mondo vanno lì in visita.

Cosa vedere nella Civita

Nella Civita di Bagnoregio, si può visitare un borgo davvero molto particolare. Oltre al ponte sospeso di circa 300 m e il suo panorama, si arriva subito alla Porta San Maria con una coppia di leoni e come simbolo dei grandi sconfitti. Più avanti vi è la piazza principale e poi la chiesa romanica di San Donato e relativa al XVI secolo al cui interno c’è un crocifisso ligneo. Vi sono anche dei palazzi rinascimentali come quella del Boca, degli Alemanni e Colasanti. Inoltre, vi sono la grotta di San Bonaventura e il museo Antica Civitas da non perdere.

Related Posts