Guide

Cosa vedere a Roma in una settimana

Volete visitare Roma in una settimana? Se vi state chiedendo cosa vedere a Roma in una settimana, sappiate che talvolta forse questo può essere considerato il tempo giusto per avere un’idea più approfondita di quella che è la Capitale italiana. Roma infatti, è ricca di monumenti e itinerari mozzafiato. Vediamo cosa vedere a Roma in una settimana e quali sono i posti assolutamente da non perdere.

Roma in una settimana, cosa vedere

Ecco alcuni dei luoghi importanti da non perdere a Roma in una settimana.

Giorno 1: dal centro al Quirinale

Nel primo giorno dell’ itinerario di una settimana sulle cose da vedere a Roma, vi consigliamo di partire della chiesa di Santa Maria Maggiore che si trova vicino Roma Termini. Qui si vede la tomba pavimentale di Lorenzo Bernini e poi si arriva al Quirinale che è il colle più alto di Roma. Da questo posto, si potrà visitare la sede della Corte Costituzionale, andare a vedere anche a pochi passi da lì la fontana di Trevi. In questo giorno valutate anche di visitare l’Altare della Patria, Piazza Colonna, Palazzo Montecitorio e Palazzo Chigi. Per l’ingresso all’Altare della Patria considerate anche il un costo del biglietto per la terrazza e per il museo del Risorgimento.

Giorno 2: Roma imperiale

Il secondo giorno della vostra settimana a Roma può partire con la cosiddetta “Roma Antica”, o meglio quella Imperiale. Il primo punto di partenza deve essere il Colosseo per la cui visita sono necessarie due o più ore. Da lì poi potete comprare il biglietto che comprende anche la visita al Foro Romano, i Fori Imperiali e al Palatino. Considerate di fare nello stesso giorno anche una preziosa visita alla Basilica di San Pietro in Vincoli che è a ingresso gratuito. Vale anche la pena considerare di fare una passeggiata in questa zona molto particolare di Roma e di visitare il Campidoglio gratuitamente.

Giorno 3 e 4: Vaticano e Circo Massimo

Nei giorni tre e quattro, se vi state chiedendo cosa fare una settimana a Roma, potete dedicarvi alla parte storica di questa città che è anche quella più vissuta. Innanzitutto, vale la pena andare al Vaticano per visitare i Musei Vaticani, la Basilica di San Pietro e la Cupola che anch’essa è simbolo di Roma per eccellenza. Il quarto giorno, dopo aver dedicato tutta la giornata al Vaticano, invece fate una visita a Castel Sant’Angelo, a Piazza Navona con le sue fontane e al Pantheon. Non dimenticate poi di fermarvi a vedere la famosa bocca della verità nella chiesa di Santa Maria in Cosmedin e di fare una pausa al Circo Massimo.

Giorno 5, 6 e 7: la storia di Roma

Nei giorni cinque, sei e sette, invece vi consigliamo di dedicarlo alla parte più tradizionale di Roma. Infatti, potete andare ad ammirare il panorama della città a Trastevere, arrivare al Gianicolo. Sul colle Gianicolo potete ammirare il panorama, visitare l’isola Tiberina, il ghetto ebraico. Nel sesto giorno invece, andate a vedere le principali piazze come Piazza del Popolo, Piazza di Spagna, la Barcaccia, Trinità dei Monti, Villa Borghese, Santa Maria dei Miracoli e Santa Maria di Montesano. L’ultimo giorno infine, potete dedicarlo a una visita un po’ fuori porta a Ostia Antica e al suo sito archeologico, facendo poi una passeggiata sul lungomare dove vi è anche il monumento a Pasolini.

Grazie a questo itinerario, potrete vivere Roma in tutti i suoi aspetti più belli! Se avete bisogno invece di un alloggio a Roma vi consigliamo di consultare questa pagina.

Comments are closed.