Guide

I 3 piatti tipici di Roma da assaggiare

La tradizione culinaria romana è una delle più ricche di tutta Italia. Del resto, il Lazio è una Regione che sotto quest’aspetto regala tantissime prelibatezze ed è una delle più apprezzate del Belpaese. Se siete alla ricerca dei piatti preferiti e più buoni della cucina romana, il nostro consiglio è quello di assaporare qualcosa di veramente unico nel suo genere. Scopriamo insieme quali sono i sapori da non perdere tra Roma e dintorni.

Quali sono i tre piatti tipici di Roma

Dai piatti tipici domani per eccellenza ve ne sono alcuni che richiamano un po’ quelle che sono le tradizioni, nonché i cibi della Regione laziale. Nello specifico, vale la pena citare un primo piatto, un antipasto e un secondo piatto gustoso e tipico della cucina di Roma.

1 – Carciofi alla romana

I carciofi alla giudìa o alla romana sono un piatto tipico di Roma. Assolutamente da non perdere, questi due piatti sono eccezionali e riescono a garantire un sapore unico. Vengono preparati con i tipici carciofi Romani, ovvero i cimaroli, detti anche “mammole”. Sono teneri e senza spine. Dopo averli messi in acqua e limone si fanno friggere nell’olio bollente. Le foglie si allargano, poi si mangia senza togliere nulla. Questa sarebbe la ricetta del carciofo alla giudìa vera e propria. C’è anche però, la ricetta del carciofo alla romana che non viene fritto, a differenza di quello alla giudìa, ma fatto in tegame con prezzemolo, mentuccia romana e aglio. Sono ideali come antipasto e come contorno, anche se in realtà sono abbastanza nutrienti.

2 – Spaghetti alla carbonara

Un altro piatto assolutamente da non perdere sono gli spaghetti alla carbonara. Tipico piatto della tradizione, insieme a cacio e pepe, gricia e amatriciana, rappresenta uno dei piatti Romani per eccellenza. In pratica, gli ingredienti fondamentali per fare questo piatto sono i bucatini insieme a uova, pepe e guanciale. Dovete evitare l’effetto frittata: non va fatto riscaldare troppo nella pentola, quanto piuttosto va amalgamato fuori, nel piatto. Poi scegliete il guanciale senza cambiarlo con altri salumi. Infine, mettete il pepe per gustare il tutto.
Come già accennato, questo è il piatto Romano per eccellenza anche se però, a dire il vero vi sono anche altre ricette davvero utili come ad esempio la gricia oppure la pasta cacio e pepe. Inoltre, vi è l’amatriciana. Tutti questi primi sono assolutamente da assaggiare per chi va in vacanza a Roma.

3 – Saltimbocca alla romana

Tra i secondi piatti che vale assolutamente la pena provare, vi sono i saltimbocca alla romana. Si tratta di uno dei piatti laziali più famosi. È molto facile da preparare. In pratica, si tratta di un vero e proprio piatto della tradizione che si caratterizza per la sua semplicità nella realizzazione. Si prepara con delle fettine di vitello arricchite dalla presenza del prosciutto crudo e della salvia. La storia dei saltimbocca alla romana è ancora abbastanza chiara, ma in realtà è legata molto a quella di Roma. Vi sono anche diverse varianti, come ad esempio gli involtini e saltimbocca alla romana. Ma la cosa certa è che sono molto saporiti e vale assolutamente la pena assaggiarli per chi si trova in una fantastica vacanza a Roma.

I dolci tipici della tradizione romana poi sono numerosi. Anche questi meritano una guida a sé, appena ne avrete l’opportunità.

Se invece volete consigli su dove dormire a Roma, ecco dove cercare gli alloggi migliori.