Scopri Roma

News, eventi, guide utili
Il primo McDonald’s in Italia ha aperto a Roma

Il primo McDonald’s in Italia ha aperto a Roma

Sapevate che il primo McDonald’s in Italia ha aperto a Roma? Infatti, fu inaugurato il 20 marzo del 1986 a Piazza di Spagna a Roma. Questo ristorante stile fast food però divise la città tra proteste e curiosità. Da un lato, molte persone si indignarono in quanto, secondo loro la famosa catena americana poteva andare a creare problemi allo scenario circostante. Però a dire la verità, molte persone erano anche curiose dell’interesse che si poteva generare intorno al fast food, nonché alla novità. In quella giornata che oramai risale a più di 30 anni fa, ci furono molte contraddizioni.

La protesta per l’apertura del primo McDonald’s in Italia a Roma

Quando fu inaugurato nel 1986 il primo McDonald’s in Italia a Roma ci fu una protesta fatta con “forchetta e spaghetti”. Infatti, ci fu una guerra contro la catena di ristoranti perché da un lato c’erano le trattorie con la pizza e la carbonara, dall’altra invece questo nuovo concetto di ristorante. Ci furono molti personaggi anche noti che si contrapposero come lo stilista Valentino, Renzo Arbore o Claudio Villa. Gli americani però avevano puntato in alto e cercavano di conquistare il centro della vita turistica e culturale di Roma. Nonostante ciò, però l’apertura aveva portato con sé un’irrimediabile serie di proteste.

La mediazione all’apertura del McDonald’s

Con l’apertura del primo McDonald in Italia ci fu anche da parte dei proprietari la necessità di integrarsi con il territorio. Ecco perché la catena decise di utilizzare solo ingredienti italiani, prendendo la carne a Bolzano, il ketchup a Bologna ed il pane a Milano. Una scelta volta ad integrarsi meglio col territorio. Però in realtà, la protesta non si placò. Nella giornata dell’ inaugurazione ci furono 4 mila avventori al fast food. Però a fine giornata ci fu anche un atto vandalico contro il primo McDonald’s in Italia. Nel 1990 i punti vendita di McDonald’s in Italia divennero otto fino ad arrivare nel 2010 a 400 punti vendita.

Related Posts