Guide

Origini del nome Roma

Le origini del nome Roma sono numerose. Secondo leggende, curiosità e detti popolari, ci sarebbero vari motivi perché si è giunti a questo nome. Tra le varie ipotesi, vi sono alcune ritenuto il più credibili di altre. La prima fa riferimento a Servio che tra il IV e V secolo dopo Cristo ipotizzò che il nome derivasse da Rumen, ovvero l’appellativo con cui si chiamava il fiume Tevere all’epoca. Quindi Rome, significherebbe “città sul fiume”. Invece il termine Ruma secondo un’altra spiegazione, identificava il primo nucleo del Palatino. Il significato letterale è quello di mammella, chiamato in questo modo per le due vette che ricordano dei seni femminili.

Origini del nome Roma, la versione ellenica

Secondo gli antichi Greci, ci sono altre ipotesi sulle origini del nome Roma. Secondo l’antica leggenda la città fu fondata da Enea, capo dei profughi troiani, che diede a questa città il nome di Roma, ovvero quello di una donna. La leggenda più famosa poi è quella che invece, risale alla storia di Romolo e Remo.

La leggenda di Romolo e Remo

Tra le possibili origini del nome Roma, vi è anche quella legata alla leggenda di Romolo e Remo. I due gemelli sarebbero il frutto di Rea Silvia, unita al Dio Marte. In pratica, si dice che Amulio che aveva spodestato il legittimo destinatario del trono, Numitore, re di Alba e aveva fatto abbandonare questi due gemelli – suoi figli – sulle sponde del Tevere. I due però, nipoti di Amulio, sopravvissero grazie all’intervento di una Lupa che li allevò. Loro due fondarono una città a cui diedero il nome Roma in onore della loro madre. Però, quello che è certo che al di là di tutte le possibilità riscontrate e raccontate negli anni, di sicuro non c’è una soluzione certa rispetto a quello che sono le origini del nome Roma ma soltanto tante ipotesi. Alcune più plausibili di altre.