Guide

Pantheon e l’effetto camino quando piove

La cupola del Pantheon rappresenta un vero e proprio simbolo di Roma. Del resto, è uno dei monumenti più importanti della città eterna con un buco sulla sommità. Molti non conoscono l’effetto camino che questo monumento crea quando piove. Infatti, quando piove l’acqua non entra nella struttura proprio perché c’è questo particolare effetto. Per spiegare bene di cosa si tratta, bisogna capire che questo buco fu realizzato con maestria, in modo tale che l’acqua non entrasse anche in caso di pioggia.

La storia della Cupola del Pantheon di Roma

Il Pantheon di Roma in stile adrianeo fu costruito tra il 113 e 124 dopo Cristo. Il centro della struttura è la sua cupola che può essere considerata come l’elemento architettonico centrale. Fu voluts dall’Imperatore Adriano: questa cupola con i suoi 43 metri di diametro all’interno sulla sommità ha un buco che ha due ragioni di esistere. Le ragioni sono una religiosa ed una tecnica. Innanzitutto, quella tecnica per alleggerire il peso della struttura, ma anche quella religiosa che sta nel fatto che rappresentava l’occhio con cui le divinità potevano vegliare sugli umani. Quando piove però c’è l’effetto camino.

L’effetto camino della Cupola del Pantheon di Roma

Una delle particolarità del Pantheon di Roma è il suo effetto camino. L’apertura che si trova sulla Cupola in contrasto col calore interno generalmente sprigionato dalle candele e dalle persone che lo visitano ogni giorno, crea una corrente d’aria calda che va verso l’alto. In questo caso quindi le gocce d’acqua vengono praticamente nebulizzate da questo calore. Anche con un bel temporale l’effetto camino trattiene abbastanza l’acqua. E’ chiaro che per rinforzarlo vi sono anche altri sistemi, come ad esempio i fori di drenaggio installati sul pavimento che evitano che possano formarsi delle pozzanghere anche quando l’acqua riesce ad entrare. Si può visitare il Pantheon dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 19:30 e la domenica fino alle ore 18.