Guide

Piramide Cestia

La Piramide Cestia è la piramide realizzata a Roma che si trova in Piazzale Ostiense in via Raffaele Persichetti. Questa struttura, a seguito della conquista dell’Egitto nel 31 avanti Cristo dell’imperatore Ottaviano Augusto. Con la morte di Cleopatra, vi furono diverse strutture che si ispiravano all’edilizia funeraria egiziana a Roma. Divenne, in quell’epoca, una sorta di tendenza. Infatti, il primo che decise di scegliere una piramide come sepolcro fu Caio Cestio, un tribuno della plebe, pretore e membro del collegio dei Septemviri Epulones. La facciata ha davanti un’iscrizione che spiega che vi è all’interno ed inoltre, c’è una iscrizione invece che parla della necessità di realizzare la struttura in un massimo di 330 giorni.

La struttura della Piramide Cestia

La Piramide Cestia come accennato, fu realizzata e si trova in via Ortensia. Per concluderla fu necessario attendere tra il 18 e il 12 avanti Cristo. Quattro secoli più tardi l’imperatore Aureliano decise di inglobarla nella nuova cinta muraria. È alta 36,40 metri ed ha una base di 30 metri per lato. È fatta in marmo lunense. L’interno sepolcrale è dipinto tutto di bianco con degli affreschi fatti di figure di ninfe e vittorie alate. La piramide inizialmente era circondata da un recinto fatto in tufo e quattro colonne che corrispondevano agli angoli della piramide. Non era l’unica però presente a Roma. Vi era anche una indicata come Meta romuli che può fatta però demolire del 1499 da papa Alessandro VI Borgia in occasione del Giubileo.

Come visitare la Piramide Cestia

La Piramide Cestia è ben visibile da viale Ostiense. Per visitare l’interno bisogna prenotare e sarà possibile fare una visita guidata. Si possono anche comprare i biglietti on-line. Il sito archeologico è visitabile il terzo e il quarto sabato e domenica di ogni mese alle ore 11. Vale assolutamente la pena visitarla all’interno e scoprirne tutte le sue bellezze.