Guide

Scalinata di Piazza di Spagna

La scalinata di Piazza di Spagna è uno degli elementi scenografici più importanti di tutta la città eterna. Il suo vero nome è scalinata di Trinità dei Monti e fu realizzata tra il 1723 ed il 1726 dell’architetto Romano Francesco De Santis. È un elemento strutturale scenografico tipico della città e del suo centro storico. Scende dalle pendici del Pincio dove c’è la Chiesa della Santissima Trinità, si dirige verso Piazza di Spagna. Già nel 1559 si era pensato di superare il dislivello tra il Pincio e la zona del centro storico realizzando una scala, Venti anni dopo la camera Apostolica decise di realizzarla.

La storia della scalinata di Piazza di Spagna

Nel 1717 Clemente XII diede vita ad un concorso per il progetto della realizzazione della scalinata di Piazza di Spagna. Parteciparono numerosi architetti e alla fine ad avere la meglio fu De Santis. La lunga scalinata è in stile tipico del Settecento Romano e nel tempo ha avuto tanti interventi di manutenzione come il restauro completo nel 1995. Anche del 2015 ha avuto un nuovo restauro ed è stata riaperta solo nel 2016.

Gli elementi della scalinata di Piazza di Spagna

La scalinata di Piazza di Spagna si trova in una delle zone più belle di Roma a ridosso di via dei Condotti dove vi è la famosa via dello shopping, via del Babbuino e via Frattina. È stata scenario di numerosi eventi come ad esempio la famosa sfilata Donna sotto le stelle dove le modelle percorrevano i 135 gradini della piazza. Inoltre, è un luogo dove i turisti giungono per riposarsi e per ammirare la bellezza del centro di Roma. Alla base della scalinata di Piazza di Spagna vi è la Fontana ideata da Pietro Bernini, costruita da Gian Lorenzo Bernini nel 1627. È la cosiddetta Fontana della Barcaccia, chiamata così perché ha una forma di barca e dove ci sono su gli emblemi della famiglia Bernini un vero api e soli.